Focus – Insegniamo ai nostri prodotti il linguaggio umano

Senior Technical Marketing Engineer s

Giorgio Costantini, Senior Technical Marketing Engineer – Collaboration & Andrea Stella, Senior Technical Marketing Engineer – IoT

4 aprile 2017 – In Italtel ci occupiamo di soluzioni complesse, molto complesse. Gli apparati che compongono le nostre architetture di soluzione  realizzano funzioni che , per essere sfruttate al meglio, necessitano di competenze di altissimo livello. La quantità di tecnici Italtel, certificati ai più alti livelli sulle diverse tecnologie che utilizziamo, attesta in modo indiscutibile questa nostra capacità/necessità.

Tuttavia ci siamo resi conto che, la gestione delle nostre soluzioni, una volta messe in esercizio, doveva poter essere svolta dai nostri clienti anche attraverso operatori con minori competenze. Per raggiungere questo obiettivo diventava indispensabile semplificare le interazioni tra i tecnici ed i sistemi.

La scommessa è stata: non obbligare l’uomo ad imparare il linguaggio delle macchine, ma piuttosto insegnare alle macchine a parlare il linguaggio degli uomini.

Abbiamo insegnato a Netwrapper ad usare il linguaggio umano tramite un chatBOT, un programma di Intelligenza Artificiale che simula una conversazione tra robot e essere umano.

Abbiamo poi dato a Netwrapper la possibilità di accedere ad uno strumento social, SPARK, una piattaforma di collaboration creata da Cisco. In questo modo siamo in grado di abilitare una comunicazione più diretta tra il  nostro Netwrapper e tutte le persone che a vario titolo hanno la necessità di interagire con “lui”.

Se vi interessa capire in maggior dettaglio che cosa fa Netwrapper potete far riferimento a brochure e product description. Comunque, sintetizzando, Netwrapper è in grado di colmare il gap tra i bisogni espressi dalle applicazioni e la relativa disponibilità delle risorse di rete. Che ci crediate o no questi due mondi –rete e applicazioni – , per questi aspetti, sono quasi sempre uno all’oscuro dell’altro.

Proprio da qui nasce il valore di Netwrapper che, informato di necessità e capacità di servizi e rete, è in grado di indirizzare una serie incredibile di casi d’uso, impossibili da realizzare altrimenti.

Chiedere informazioni, ricevere risposte e domande, comandare le azioni  di Netwrapper, grazie a  chatBOT+Social, è diventato semplice e naturale.

Tutto questo via chat, cioè utilizzando il linguaggio umano, per ora in inglese… ma il ragazzo sta studiando  e magari a breve potrebbe sorprenderci con altre lingue.

Cammin facendo ci siamo anche resi conto che semplificare non è un valore solo per i nostri clienti, lo è anche per noi stessi.  Questa soluzione ci permette infatti di realizzare in modo più semplice, veloce e senza errori anche molte delle attività necessarie per mettere in esercizio i diversi servizi. Ricapitolando, un passo deciso verso l’automazione a supporto delle attività più complesse del nostro lavoro.

Netwrapper è solo il primo caso dove impieghiamo questa tecnologia. La possibilità di semplificare, per gli utenti e per noi stessi, la gestione delle soluzioni di cui ci occupiamo, troverà sicuramente altri ambiti di applicazione.

Contatta gli autori:
Giorgio Costantini
@gioco123

Andrea Stella
@themaleandrea

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×