Smart manufacturing: importanza strategica di una Supply Chain integrata

Head of Strategy, Innovation & Communication

7 febbraio 2017 –  A seguito della globalizzazione, le Supply Chain industriali sono oggi significativamente frammentate, spesso anche a livello geografico: qualunque prodotto fisico, anche di media complessità, è tipicamente realizzato con il contributo di diverse aziende distribuite in svariate nazioni.

Una tale frammentazione delle Supply Chain è intuitivamente di ostacolo alla capacità reattiva delle imprese alle fluttuazioni della domanda.

Solo la diffusione delle tecnologie ICT può aiutare a superare la frammentazione fisica e riaggregare “logicamente” le Supply Chain.

Le informazioni raccolte in tempo reale sulle macchine e gli impianti industriali possono essere rese disponibili ai motori di analisi dei dati ed ai sistemi di business; questi ultimi possono essere integrati a livello interaziendale consentendo di unificare virtualmente Supply Chain frammentate a livello globale.

I fornitori, i rivenditori, i partner e tutti gli attori della catena del valore possono così allinearsi in tempo reale alle fluttuazioni della domanda, massimizzando la soddisfazione dei clienti e riducendo al tempo stesso le inefficienze e gli sprechi.

Il time-to-market può essere abbattuto in modo significativo; a tendere si può pensare di arrivare a modificare la produzione in modo centralizzato e semi-automatico, alla semplice pressione di un tasto.

Le soluzioni e le infrastrutture abilitanti lo Smart Manufacturing possono rappresentare la pietra angolare per l’integrazione di nuove tecnologie industriali e per l’implementazione di modelli di business innovativi.

Grazie all’ICT, i produttori di macchine possono, ad esempio, proporre all’industria manifatturiera modelli machine-as-a-service, che vanno dall’outsourcing dei processi di manutenzione, al vero e proprio pagamento delle macchine in funzione dell’utilizzo. Tali modelli sono resi possibili grazie alla disponibilità remota di tutti i dati di funzionamento delle macchine.

Infine, lo Smart Manufacturing può favorire la diffusione dell’Additive Manufacturing.

I benefici della Stampa 3D in contesto industriale sono noti e discussi da tempo: si tratta di un fenomeno che può potenzialmente rivoluzionare alcune produzioni, consentendo di azzerare contemporaneamente sia le scorte, sia i rischi di stock-out, dando corpo al sogno della customizzazione di massa. È facile intuire come la componente informatica sia un aspetto chiave della Stampa 3D, sia dal punto di vista del controllo e manutenzione del processo (es.: integrazione di videocamere), sia dal punto di vista del design dei componenti da produrre (es.: integrazione con strumenti di Computer-Aided Design).

In conclusione, un’accurata gestione delle tecnologie ICT al servizio della Supply Chain è essenziale per  una strategia aziendale orientata al cliente ed è funzionale ad una migliore capacità di reazione alle variazioni della domanda.

Luca Ferraris
Luca Ferraris
Head of Strategy, Innovation & Communication Luca Ferraris has more than 15 years experience in the high technology products and services market, holding roles of growing complexity in Pre-sales, Marketing and Strategy areas. He is graduated in Telecommunications Engineering and holds an Executive Master in Business Administration. By his educational and professional path, he is empowered to follow all the steps needed to set-up and track a strategic investment: his strong technological competence is enriched with the ability to analyze the market data, to perform an economical and financial appraisal of new projects value, to design and foster innovative offerings.
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×