NetMatch-S Cloud Inside

L’SBC di Italtel nato per il Cloud

SCENARIO

La virtualizzazione e l’infrastruttura cloud per i servizi di comunicazione, offrono ai fornitori vantaggi in termini di riduzione dei costi operativi, e tempo per commercializzare la distribuzione dei servizi al cliente finale.

Con la sua “Lite Edition”, NetMatch-S in qualità  di SBC virtualizzato ha dimostrato le sue capacità  in ambienti virtuali, distribuiti sia per User Network Interface (UNI) che per Network Node Interface (NNI) da imprese e Service Provider.

Dall’esperienza di NetMatch-S LE nasce NetMatch-S Cloud Inside (CI), il primo SBC “cloud inside”, specificamente progettato per l’impiego in Data Center/ambienti Cloud.
NetMatch-S CI è un SBC nato per rispondere sia alle emergenti pratiche IT sia alle specifiche Telco. L’SBC di Italtel supporta una vasta gamma di hypervisor e sistemi di gestione del Cloud, consentendo una rapida integrazione con le emergenti soluzioni cloud-based, al fine di ridurre i costi e la complessità dei beni strumentali, abbassare i tempi d’implementazione del sistema e facilitare l’innovazione del business.

Inoltre, facendo leva sulla virtualizzazione, le aziende possono fornire servizi a una velocità  incredibilmente maggiore rispetto alle tecnologie proprietarie.

Il nuovo SBC di Italtel in cloud adotta il modello Infrastructure as a Service (IaaS) che separa in modo netto la piattaforma hardware dal livello di sistema operativo, HA Middleware e applicazioni software, facendo leva sulle tecnologie di virtualizzazione, che possono essere installate su qualsiasi hardware commerciale che soddisfi i requisiti NetMatch-S CI in termini di Core, RAM e storage.

NetMatch-S Cloud Inside adotta internamente il paradigma cloud e sfrutta meccanismi dinamici di assegnazione delle risorse a richiesta, a seconda delle effettive richieste di gestione delle sessioni IP, fornendo così massima flessibilità, configurazione dinamica e scalabilità.

BENEFICI

NetMatch-S Cloud Inside è in grado di soddisfare i requisiti per tutti i Communication Service Provider (CSP) con diversi e stimolanti scenari e in rapida evoluzione in termini di funzionalità  e capacità .

Offre tutte le funzionalità  e la flessibilità  delle precedenti linee di prodotti NetMatch-S di Italtel potenziato da un aumento del livello di funzionalità e di capacità, scalabilità per affrontare gli scenari in modo dinamico in continua evoluzione e di ridurre il Time-To-Market. E’ stato progettato per fornire supporto a scenari in cui il CSP può iniziare con una piccola distribuzione, per poi aggiornarla dinamicamente aggiungendo capacità  e nuove funzionalità.

Il livello di flessibilità offerto da questo prodotto permette al CSP di puntare a nuovi modelli di business, senza correre il rischio d’implementare un’infrastruttura completa, ma fornendo esattamente ciò che è necessario mentre l’azienda cresce nel tempo.

DESCRIZIONE TECNICA

NetMatch–S Cloud Inside è il primo SBC “cloud-inside” che utilizza tecnologie NFV e SDN per aiutare gli operatori nella transizione verso la Telco nel Modello Cloud.

Conforme all’architettura IMS e in grado di evolvere verso i miglioramenti VoLTE, le funzionalità più importanti offerte da NetMatch-S CI sono:

SBC multifunzione: sono incluse tutte le caratteristiche di un SBC avanzato: Gestione Media e Segnalazione con transcoding audio e video principali, supporto QoS, funzionalità di sicurezza per coprire la protezione del servizio, protezione delle infrastrutture e auto-protezione SBC.

Flessibilità: può essere implementato su piattaforme COTS condivise con diverse applicazioni per l’allocazione dinamica delle risorse. Inoltre le sue funzionalità  possono essere dinamicamente attivate o disattivate (scaling in/out) e le sue capacità possono essere modificate in base alle esigenze del cliente (scaling up/down).

Architettura distribuita verso l’Edge Cloud: offre un disaccoppiamento totale tra Media e componenti di segnale in modo che i media e le risorse di transcoding siano scalabili indipendentemente da quelle di segnale, facilitando il supporto di scenari ibridi prima di passare a uno scenario NFV in cui il piano di controllo, quello dei media e quello di sicurezza migrino nel Cloud. Inoltre, tale modello è in grado di supportare scenari di Edge Cloud, dove le funzionalità sensibili alla latenza/ritardo sono spostati alla periferia della rete.

Elasticità Cloud: fornisce implementazione della scalabilità  su due dimensioni:

Scaling in/out (scala orizzontale) per aumentare/diminuire il numero di istanze di risorse replicate in un cluster (ad esempio, una nuova VM o un’istanza VNF, a seconda del modello).

Scaling up/down (scaling verticale) per aumentare/diminuire le risorse attribuite a istanze di risorsa (ad esempio, CPU VM, memoria, formati di storage).

HW Resource Usage Optimization: grazie alla installazione di HW Accelerator card appositamente progettate per gli NetMatch-S in esecuzione su piattaforme COTS, fornisce anche un significativo aumento delle prestazioni in funzionalità specifiche, ad esempio, Sicurezza e Transcoding, oltre alla riduzione dei consumi energetici.

Hypervisor Agnostic: supporta diverse tecnologie di virtualizzazione, tra cui VMware e Linux KVM, e può essere gestito da differenti/multipli Cloud Orchestrator, primo fra tutti il Cisco NFV Orchestrator, NSO.

Un’interfaccia grafica web migliore ed efficiente: con un’interfaccia web facile da usare, che per compiti comuni applica la regola Wizards dei tre click, che propone valori di default per ridurre gli errori di configurazione e offrendo funzioni O&M, NetMatch-S CI è in grado di gestire l’elasticità e la distribuzione automatica nel modo più semplice e intuitivo possibile.

Contattaci per saperne di più

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×