Healthcare

La Pandemia da Covid-19 ha rimesso all’attenzione la centralità della Sanità e l’importanza di investire per il rinnovamento e la digitalizzazione di questo settore. Gli ultimi anni sono stati caratterizzati in Italia da politiche di riduzione delle risorse destinate alla sanità, allo scopo di frenare la crescita esplosiva del settore dovuta principalmente all’invecchiamento della popolazione e all’aumento delle malattie croniche.
I limiti e i rischi di queste scelte sono emersi drammaticamente nei giorni dell’emergenza. I Paesi che hanno investito maggiormente nello sviluppo della sanità, sotto il profilo tecnologico, infrastrutturale e del personale, hanno avuto la possibilità di gestire meglio l’emergenza.
Secondo i più recenti dati dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), nel 2018 l’Italia ha destinato alla sanità risorse economiche pari all’8,8% del PIL (dati Ocse 2019), percentuale che scende al 6,5% se si considera la spesa sanitaria finanziata solo con fondi pubblici. Su quest’ultimo punto la Germania ha destinato il 9,5%, la Francia il 9,3%.
L’innovazione digitale si conferma una volta di più la leva strategica fondamentale per rispondere alle grandi sfide che si pongono oggi per un sistema sanitario in linea con i bisogni e le aspettative dei cittadini nei momenti di normalità come nelle situazioni eccezionali.
I servizi digitali, in particolare quelli resi possibili dal 5G, migliorano il livello di soddisfazione e la relazione col paziente, agevolano la comunicazione e l’accesso alle informazioni e risorse sanitarie, aumentano l’efficienza e la qualità delle prestazioni.
L’adozione di piattaforme e soluzioni capaci di supportare un nuovo modello di servizio sanitario basato sul care management, sulla deospedalizzazione, sul monitoraggio a distanza, sulla cooperazione tra tutti i soggetti coinvolti nella filiera della salute e del benessere può assicurare un ampio ventaglio di servizi digitali.
L’approccio seguito da Italtel è orientato alla ricerca di spazi per l’implementazione di soluzioni innovative – anche di nicchia – (Best Practice Based) che possano, in prospettiva, essere replicabili su tutte le strutture dell’ecosistema sanitario con un ruolo significativo per Italtel sulla catena del valore.

Con Italtel la sanità assicurerà:

  • unified communication e collaboration per il personale ospedaliero
  • progettazione infrastrutture di rete, servizi di comunicazione e aspetti di sicurezza per ambienti ospedalieri
  • teleconsulto, telemonitoraggio garantendo la privacy dei dati personali e la cyber security
  • e-health come Remote Medical Second Opinion
  • continuità assistenziale ospedale-territorio attraverso trasmissione remota dei parametri clinici verso specialisti che gestiscono il piano di assistenza individuale

Soluzioni

Contattaci per saperne di più

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×