Intelligenza artificiale e finanza, cosa cambia con i robot?

L’intelligenza artificiale sta entrando nella finanza con importanti effetti positivi sul settore.

Un primo caso è rappresentato dalle banche. Grazie all’online e al mobile banking, già ora un cliente potrebbe non mettere mai piede nella propria banca, e non per questo il servizio deve essere meno adattabile e scalabile. Qui entra in gioco l’intelligenza artificiale che utilizza i dati che il cliente stesso ha generato per assistere il cliente o per proporgli soluzioni bancarie su misura.

Anche il segmento delle assicurazioni e dell’insurtech vede importanti benefici per la diffusione dei sistemi di intelllgenza artificiale nel fintech. Alcuni esempi sono la possibilità di personalizzare l’offerta sulle esigenze del singolo cliente e di rispondere alle sue richieste grazie ad assistenti virtuali integrati nelle applicazioni per smartphone o sul web.

Grazie ai sistemi di AI, tutto il complesso mondo della finanza si sta semplificando. Sfruttando i big data, la proposta di analisi pre e post-vendita aiuta gli agenti a prendere decisioni più consapevoli e ad affiancare il cliente nel suo percorso in modo personale e più efficiente.

Questi ed altri elementi distintivi dell’AI per il fintech vengono descritti nell’articolo Intelligenza artificiale e finanza, cosa cambia con i robot?

Se vuoi saperne di più leggi l’intero articolo pubblicato sul nostro magazine.exprivia-italtel.com

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×