Digital workplace

Ripensare gli spazi e le modalità di lavoro è una delle principali sfide per i team ICT e Facility. L’emergenza COVID-19 ha dato un forte impulso  all’adozione  dello Smart Working e dei servizi in Cloud e allo stesso tempo ne ha fatto percepire i vantaggi che questi strumenti possono portare anche dal punto di vista economico

Per questi motivi IT e facility manager stanno decidendo di mantenere ed estendere alcune modalità di lavoroanche in futuro,consapevoli che,nella fase post emergenza, l’approccio sarà ibrido, avendo ogni giorno la necessità di gestire un mix di lavoratori in loco e remoti. A prescindere dalla modalità di lavoro, tutti i dipendenti dovranno essere in grado di collaborare al meglio tra loro attraverso una rivisitazione adeguata ed ottimizzata degli spazi e attraverso tutti gli strumenti digitali che oggi possono essere messi a disposizione.
L’ottimizzazione dello spazio di lavoro è oggi una priorità per raggiungere gli obiettivi aziendali di produttività e risparmio sugli investimenti immobiliari e sui costi operativi, come elettricità, riscaldamento, aria condizionata e così via. Inoltre, le aziende che investono su luoghi di lavoro comodi e smart, risultano essere più competitive sul mercato perché, in questo modo, riescono a migliorare il worklife balance dei collaboratori, così come il legame tra azienda e dipendenti.

Una gestione ottimale degli strumenti condivisi (dalle postazioni di lavoro alle sale di videoconferenza ecc) , il monitoraggio dell’effettivo utilizzo degli spazi di lavoro e la possibilità di comunicare con i dipendenti in modo semplice, dinamico ed efficace, sono alcuni degli aspetti rilevanti da affrontare.

In questa fase dove le aziende stanno gradualmente pianificando il rientro in presenza, è richiesta anche una comunicazione più diretta  e dinamica tra azienda e dipendente, al fine di rendere i lavoratori consapevoli delle regole comportamentali, delle dinamiche che si stanno verificando intorno a loro in termini di occupazioni degli spazi e della disponibilità dei  servizi e strumenti condivisi.

Ad esempio, attraverso una gestione efficace delle postazioni di lavoro, da assegnare giornalmente a chi decide di lavorare in presenza, si può ottenere una riduzione significativa dell’occupazione degli spazi e l’attivazione di alcuni servizi solo quando servono necessariamente; inoltre è fondamentale che i dipendenti possano utilizzare i propri strumenti di lavoro con la migliore esperienza utente possibile indipendentemente dalla postazione di lavoro (remota o in presenza).

Le success story sono i nostri migliori testimonial


 

La gestione dinamica degli spazi di lavoro, degli strumenti condivisi e dei servizi (personalizzati e non) richiede l’introduzione di logiche di automazione e orchestrazione, in grado di attuare modifiche frequenti sui diversi sistemi e strumenti necessari per il business dell’azienda
Per creare aree di lavoro smart efficienti, confortevoli e sicure, con tutti gli strumenti necessari, gli operatori ICT non devono più realizzare manualmente e quotidianamente i cambiamenti che l’infrastruttura richiede. La gestione di un ambiente flessibile richiede l’automazione tra diversi strumenti e tecnologie: dal portale di prenotazione dei servizi condivisi, al networking esteso per abilitare l’home working, ai tool di collaborazione. Per affrontare questo scenario nuovo e flessibile, IT e facility manager devono investire su nuovi strumenti.

 

In questo scenario sfidante, grazie alle capacità di integrazione e sviluppo di sistemi Italtel aiuta le aziende a gestire in modo intelligente gli spazi di lavoro offrendo ai propri clienti, le soluzioni più adatte alle diverse esigenze.
Italtel infatti offre una soluzione completa di Home Working, capace di indirizzare congiuntamente tutte le necessità  in termini di connettività, sicurezza, accesso ai servizi cloud ed in particolare ai servizi di collaboration.
Attraverso il Centro Servizi di Italtel, questa soluzione può essere fornita anche  in modalità completamente gestita, consentendo ai dipendenti dell’azienda, in caso di malfunzionamenti della soluzione, di contattare direttamente il centro servizi Italtel evitando di impegnare pesantemente il team ICT aziendale.
Per quanto riguarda l’utilizzo degli spazi e dei servizi condivisi all’interno delle sedi aziendali, Italtel ha realizzato una soluzione, basata sul prodotto proprietario Netwrapper, che consente l’allocazione dinamica della postazione di lavoro, predisponendo un workflow in grado di gestire  la prenotazione della postazione stessa e la configurazione dinamica dei servizi in base al profilo dell’utente che ha eseguito la prenotazione.

Per una comunicazione efficace tra azienda e dipendente, Italtel ha sviluppato una funzionalità di chatbot in grado di comunicare con i dipendenti attraverso i principali tool di collaboration; attraverso la chat è possibile ricevere informazioni di tipo comportamentale, pro-memoria e indicazioni sui servizi prenotati, effettuare il logout della postazione di lavoro quando non più utilizzata, rilasciando le risorse impegnate.

Le tecnologie utilizzate da Italtel e i tool sviluppati sono nativamente flessibili, consentendo, in caso di particolari esigenze, di realizzare adattamenti in tempi rapidi per indirizzare use case che si possono estendere su più domini tecnologici: Networking, Security, Collaboration, Cloud,…

Contattaci per saperne di più

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiorna il tuo browser per visualizzare correttamente questo sito., Aggiorna il mio browser

×